in evidenza

Massimo Masi interviene all’Esecutivo Nazionale Uil

Si è tenuto giovedì presso la Sede Nazionale della Uil l’Esecutivo Nazionale della Confederazione.

Il Segretario Generale Uilca Massimo Masi è intervenuto e aprendo il suo intervento si è dichiarato favorevole alla manifestazione unitaria del 9 febbraio. “Sembra sempre più necessario aprire un confronto serio sui provvedimenti sociali ed economici che riguardano la vita del nostro Paese. Come Uilca e come Uil abbiamo provato e proveremo a risvegliare il Governo da questo torpore”: le parole di Masi.

Il Segretario Generale Uilca ha, pur affermando di essere d’accordo in linea di principio, espresso alcune perplessità sulla modalità di applicazione del reddito di cittadinanza e sui destinatari del reddito. Anche sull’altra misura cardine della manovra del Governo giallo-verde e cioè quota 100, pur individuando elementi favorevoli per il superamento della Legge Fornero, si notano elementi di disparità molto pericolosi.

Si è detto, invece, contrario all’applicazione della flax tax per i Lavoratori autonomi in quanto si creerà disparità con i Lavoratori dipendenti che pagano sempre e comunque tutte le tasse.

Preoccupano, inoltre, le dichiarazioni di alcuni esponenti del Governo. È evidente una forte dicotomia tra quanto afferma Il Ministro del MEF Tria sule pericolo di stagnazione dell’Italia in contrasto con il dichiarato boom economico del Vice Premier Di Maio.

 “L’unico boom che registriamo è quello del 730 del Ministro del Lavoro Luigi Di Maio, che è passato in 5 anni da una dichiarazione pari a 0 a oltre 96.000 euro.

Non riesco a vedere altri boom economici- continua Masi- Il nostro sistema economico dimostra anche in Borsa di essere sempre più debole nei confronti dell’Europa non dimenticando i riflessi negativi che potrebbero arrivare dalla Brexit”.

Per quanto riguarda il settore del credito “Nessuno ha affrontato il problema di Carige come il problema di una comunità, quella genovese e ligure in particolare, ci sono a rischio 4200 posti di lavoro, davanti ad un Governo che litiga perché sostiene di aver salvato i correntisti e non le Banche, come il Governo precedente.”

Infine il Segretario Generale Uilca Massimo Masi si è soffermato sulle proposte avanzate dal Segretario Generale Uil Carmelo Barbagallo: nominare PierPaolo Bombardieri Segretario Generale Aggiunto e l’ingresso nella Segreteria Confederale di Rocco Palombella, attuale segretario dei metalmeccanici. “Credo che Carmelo abbia indicato la strada giusta per il rinnovamento e messa in sicurezza della Uil. L’esempio dato da Carmelo sulla consultazione preventiva e sulla scelta dei nomi spazza via ogni ipotesi di contrasti interni e rafforza la nostra Organizzazione.”

Abbiamo, ancora una volta, dimostrato che siamo diversi dagli altri Sindacati.

“Sui nomi indicati da Carmelo non voglio spendere che poche parole: avevamo sostenuto da tempo questa ipotesi. Pierpaolo e Rocco rappresentano pienamente gli ideali della Uilca!

È evidente, ha concluso Masi, che questo percorso indicato da Carmelo “costringe” tutte le categorie e le Unioni Regionali a seguire lo stesso percorso: individuare fin da subito i percorsi di rinnovamento attraverso l’affiancamento e l’identificazione del Segretario Generale Aggiunto.

La Uilca seguirà la strada indicata da Carmelo fin dal prossimo Consiglio Nazionale.

Valentina Bombardieri

Addetta Stampa Uilca

1 risposta »

  1. Pingback: UILCA Roma e Lazio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...